Laboratori permanenti


I laboratori permanenti di antropologia applicata sono uno spazio di confronto, formazione e progettazione che nasce dalle esperienze maturate dall’associazione nel corso di questi anni. Grazie alla contaminazione delle competenze professionali e delle pratiche di ricerca messe in campo dai soci, i laboratori aprono momenti di riflessione e dialogo e sviluppano occasioni di sperimentazione pratica. Gli animatori dei laboratori SIAA aspirano a costruire saperi e approcci metodologici utili per chi voglia praticare un’antropologia capace di ingaggiarsi nella risoluzione positiva di questioni e problematiche di rilevanza sociale.

RIFLESSIONE E DIALOGO

I laboratori promuovono momenti di confronto su dilemmi e opportunità nei vari ambiti di applicazione delle conoscenze antropologiche, nonché la condivisione critica di strumenti, linguaggi e metodologie necessari all’intervento. I laboratori sono finalizzati a supportare il dialogo tra l’antropologo/a e i diversi interlocutori con cui si interfaccia fuori dall’accademia, pubblici e privati, lontani e vicini, formalizzati o spontanei che siano.

RIFLESSIONE E DIALOGO

I laboratori promuovono momenti di confronto su dilemmi e opportunità nei vari ambiti di applicazione delle conoscenze antropologiche, nonché la condivisione critica di strumenti, linguaggi e metodologie necessari all’intervento. I laboratori sono finalizzati a supportare il dialogo tra l’antropologo/a e i diversi interlocutori con cui si interfaccia fuori dall’accademia, pubblici e privati, lontani e vicini, formalizzati o spontanei che siano.

SAPERI ATTUALI E SOCIALMENTE PROPULSIVI

I laboratori investono nella promozione dei saperi e delle pratiche antropologiche nella società e nel mondo del lavoro, non in maniera “ancillare” bensì nel pieno riconoscimento della loro specificità e autorevolezza. A fronte delle ambivalenti aspettative proiettate sulla figura dell’antropologo nello spazio pubblico, i laboratori cercano di aprire varchi per la legittimazione di un sapere critico, aggiornato e socialmente propulsivo.

SAPERI ATTUALI E SOCIALMENTE PROPULSIVI

I laboratori investono nella promozione dei saperi e delle pratiche antropologiche nella società e nel mondo del lavoro, non in maniera “ancillare” bensì nel pieno riconoscimento della loro specificità e autorevolezza. A fronte delle ambivalenti aspettative proiettate sulla figura dell’antropologo nello spazio pubblico, i laboratori cercano di aprire varchi per la legittimazione di un sapere critico, aggiornato e socialmente propulsivo.

PRATICA DELLA RICERCA E FORMAZIONE CONTINUA

I laboratori incentivano la costruzione di percorsi professionali extra-accademici nel settore antropologico. Ideati in modo tematico e continuativo, incoraggiano la progettazione di pratiche di intervento, ricerca e cooperazione capaci di ricucire lo iato tra piano riflessivo e applicativo in antropologia, faciltando la relazione tra conoscenze e metodologie antropologiche, da un lato, ed expertise, approcci e linguaggi professionali dall’altro.

PRATICA DELLA RICERCA E FORMAZIONE CONTINUA

I laboratori incentivano la costruzione di percorsi professionali extra-accademici nel settore antropologico. Ideati in modo tematico e continuativo, incoraggiano la progettazione di pratiche di intervento, ricerca e cooperazione capaci di ricucire lo iato tra piano riflessivo e applicativo in antropologia, faciltando la relazione tra conoscenze e metodologie antropologiche, da un lato, ed expertise, approcci e linguaggi professionali dall’altro.

Nel giugno 2018 nasce App•Lab (Antropologia Applicata ai Servizi educativi, sociali e sanitari), il primo laboratorio di antropologia applicata promosso dalla SIAA: uno spazio di confronto attivo, riflessivo e propositivo tra antropologi e antropologhe impegnati in attività di progettazione, consulenza, formazione, ricerca/intervento nei diversificati ambiti dei servizi educativi e socio-sanitari, pubblici e del privato sociale.

RESPONSABILI: Roberta Bonetti; Cecilia Gallotti; Federica Tarabusi

Manifesto di intenti App•Lab